Trenino Rosso del Bernina: emozioni da vivere

Trenino Rosso del Bernina

 

Il Trenino Rosso del Bernina non ha bisogno di troppe presentazioni: con il suo colore rosso fiammante, è entrato a far parte del patrimonio UNESCO, ed è conosciuto in tutto il mondo per i paesaggi idilliaci che attraversa.

Trenino Rosso del Bernina: il percorso

In un arco di tempo di circa 4 ore, il trenino percorre 145 km a cavallo tra l’Italia e la Svizzera, di cui 2,5 km in territorio italiano, da Tirano a Campocologno. Proseguendo poi per il territorio elvetico, raggiunge l’Ospizio Bernina, il suo punto più elevato, situato a 2.253 metri sul livello del mare. Il tutto passando per 55 tunnel e gallerie coperte e 198 tra viadotti e ponti.

Uno spettacolo incredibile agli occhi dei passeggeri, che rimangono stregati da tutta quella bellezza, e che scattano continuamente foto per immortalare anche i più piccoli particolari. Basta vedere sui social quante volte gli hashtag #treninorossodelbernina, #treninorosso e #berninaexpress vengono menzionati, per capire che si tratta di un viaggio assolutamente da provare.

Trenino Rosso del Bernina: frequenza delle corse

Trenino Rosso del BerninaLe corse giornaliere del Trenino Rosso del Bernina che partono dall’Italia, sono 10, mentre quelle dalla Svizzera 9. Numeri, questi, che a luglio e ad agosto salgono rispettivamente a 14 e 13.

Le città capolinea, Tirano e Saint Moritz, sono letteralmente invase da turisti che, ogni giorno, decidono di prendere il treno. Mentre la prima è conosciuta per il santuario mariano in centro, davanti al quale passa il trenino, la seconda è sinonimo di lusso e shopping. Così diverse eppure così apprezzate e visitate, prima o dopo la salita sul treno.

Trenino Rosso del Bernina: festeggiando il capodanno

Un modo assolutamente speciale di trascorrere le feste dell’ultimo dell’anno è quello di regalarsi un weekend sul Trenino Rosso del Bernina, abbinando al viaggio una mezza giornata alle terme, in totale relax. Immersi nella natura, per una notte di San Silvestro ben diversa da quella offerta, tra gli altri, dal capodanno a Monaco.